OpenAI



OPENAI DI ELON MUSK HA CREATO UN'IA TALMENTE POTENTE CHE NON PUÒ ESSERE RILASCIATA
Fonte : The Guardian / Techevereye.it 15-02-2019Intro di Alessio Marino 
Traduzione: Roberto La Greca
 
Gli scienziati che lavorano per OpenAI  hanno annunciato la creazione di un'intelligenza artificiale talmente intelligente che si sono rifiutati di rilasciarla al pubblico. E' stata battezzata GPT-2 ed è progettata per scrivere testi come gli esseri umani.
Il punto inquietante è dato dal fatto che l'IA si sarebbe rivelata estremamente efficace nella stesura dei testi, tanto che la compagnia si è rifiutata di rilasciarla al pubblico. L'addestramento è stato effettuato analizzando otto milioni di pagine web ed è in grado di scrivere grandi volumi basati su un prompt prodotto da una persona reale.
Il nucleo dell'intelligenza artificiale però non verrà mai rilasciato nella sua forma completa in quanto il rischio che venga utilizzato per scopi malevoli è estremamente alto: l'IA potrebbe essere usata per generare notizie false, impersonare persone online, automatizzare la produzione di SPAM o sfornare contenuti offensivi da pubblicare sui social media.
OpenAI ha precisato che "a causa delle nostre preoccupazioni sull'uso malevolo della tecnologia, non rilasceremo la versione addestrata dell'IA. Nell'ambito del nostro esperimento che mira a divulgare responsabilmente i modelli d'IA, rilasceremo un modello ridotto per i ricercatori, per permettere loro di sperimentare e provare la tecnologia".
L'uso di questa intelligenza artificiale può rivelarsi terrificante anche per i giornalisti, in quanto come vi mostriamo nella trascrizione originale in calce, i testi sono praticamente perfetti e non distinguibili da quelli degli umani. L'IA potrebbe anche essere utilizzata per creare bot per l'assistenza clienti per lo shopping online, provocando la potenziale perdita di posti di lavoro.
OpenAI ha aggiunto che con l'avvento dell'IA gli umani dovranno essere più attenti ai contenuti trovati sul web, in quanto sarà sempre più difficile distinguere tra i reali ed i fake.
Di seguito la trascrizione completa di un testo generato dall'IA.
Questo è l'input dato dagli umani: "Scoperta shock , scienziato scopre un branco si unicorni in una remota regione delle Ande fin'ora rimasta inesplorata , ancora più sorprendente il fatto che gli unicorni parlassero in perfetto Inglese"
Questo è il risultato generato dall'IA dopo 10 tentativi: " la scienza chiama questa specie, in virtù del loro caratteristico corno, l'unicorno di Ovidio. Questi unicorni di color bianco-argento con quattro corna erano precedentemente sconosciuti alla scienza. Adesso dopo quasi due secoli , il mistero di cosa ha scatenato questo insolito fenomeno è finalmente risolto. Il Dott. Jorge Perez ,  biologo evoluzionista dell'università di La Paz e diversi suoi colleghi stavano esplorando una remota regione delle Ande cosi si sono imbattuti in una piccola valle priva di insediamenti umani e tracce animali. Perez , ha subito notato ciò che sembrava essere una fontana naturale circondata da montagne rocciose ricoperte di neve color argento. Raggiunto il picco della montagna la sorpresa è stata grande , l'acqua sembrava blu con cristalli che affioravano in superficie e li che Perez e i suoi compagni hanno incontrato il branco di unicorni. Gli animali erano perfettamente visibili e cosi vicini da quasi poterne toccare i corni. Durante l'analisi delle bizzarre creature gli scienziati hanno scoperto che parlavano un buon inglese , e una sorta di dialetto comune tra loro.Il dottor Perez ritiene che gli unicorni siano originari dell'Argentina , e si pensa siano discendenti di un popolazione estinta che viveva in queste regioni prima dell'arrivo degli umani in queste parti del Sud America. Sebbene l'origine sian ancora poco chiara , alcuni credono che gli unicorni siano il frutto dell'incrocio con la specie umana prima della civilizzazione ,  evento abbastanza comune in queste regioni secondo Perez. Comunque lo scienziato ha sottolineato che l'unico modo di esserne sicuri è il test del DNA per determinarne anche un'eventuale origine aliena.Il fatto che siano in grado di comunicare in inglese abbastanza bene , è un segno secondo Perez di un cambio a livello evolutivo o almeno un segno si organizzazione sociale."